Parma - Il biopotere e i dispositivi di controllo dei corpi

E-mail Print PDF

Ciclo di seminari di autoformazione sulle carceri materiali e immateriali @ Aula C - Facoltà di Lettere di Parma - cortile di via D'Azeglio.

  Che cos’è Matrix? È controllo. Matrix è un mondo virtuale elaborato al computer, creato pertenerci sotto controllo, al fine di convertire l‟essere umano in questa [Mostra una batteria]. (Matrix, 1999)



Primo appuntamento: Giovedì 08 Marzo 2012 ore 15
Le dinamiche del potere diffuso e del controllo. Il governo della vita


E' interessante partire dalla seguente definizione del termine "controllo" (sociale). Esso è il processo di costruzione del rapporto tra potere e disadattamento ad esso: il potere di definire le norme ed etichettare chi da esse devia, potere di indurre conformità e di reprimere difformità. Potere di tracciare la differenza tra normale e patologico. Alcune caratteristiche che hanno assunto le nostre società, in particolare per quel che riguarda il controllo delle persone e dei loro corpi, rendono questa riflessione sul potere e sul modo in cui è stato e viene esercitato, uno strumento utile per analizzare le modalità e i dispositivi di cui si avvale.

La vita diventa oggetto del potere, un potere difficile da controllare, che si serve di dispositivi molteplici, di molti modi per realizzare l'obiettivo di piegare non solo la persona ma la sua intera vita ai bisogni del potere medesimo. Il gioco dei poteri intorno a vita e corpi, i loro intrecci e le loro prepotenze, costituiscono la base della riflessione attorno alla quale vogliamo costruire questo primo incontro che si snoda intorno al concetti più ampi di "biopotere" e "biopolitica". Locuzioni che, in sé, raccolgono l'analisi sull'estensione delle forme di controllo e di potere, in modo capillare, all'intera trama della vita, rendendola "oggetto" sul quale si imprimono le norme del dominio.

Occorre riconoscere le varie forme in cui esso si articola: il potere esercitato nella società del controllo (l'introduzione delle zone rosse, lo sviluppo sempre più consistente delle istituzioni totali, la militarizzazione degli spazi urbani, i pacchetti sicurezza, le ordinanze cittadine); il potere esercitato attraverso la comunicazione; il potere esercitato attraverso l'innovazione scientifica e tecnologica (farmacocontrollo, videosorveglianza, tecno controllo…); i poteri esercitati attraverso il mercato; gli ambigui poteri del diritto, che possono approdare a revoche di libertà e diritti; il potere dell'etica, costantemente volto a normare comportamenti invece che a produrre consapevolezza.

Relatori:

  • Augusto Illuminati: ha insegnato Storia della filosofia all’Università di Urbino fino al 2009. Ha collaborato a «Luogo comune» e «Alfabeta». Attualmente è redattore di «Common» e «Global Project». Fa corsi per la Lum, presso il centro sociale romano Esc Atelier. Fra le pubblicazioni Sociologia e classi sociali (Einaudi, 1967), Gli inganni di Sarastro (Einaudi, 1980), Winterreise (Dedalo, 1984), Completa beatitudo (L’orecchio di Van Gogh 2000), Del comune (manifestolibri 2003). Autore di Tumulti. Scene dal nuovo disordine planetario (Derive Approdi 2011).
  • Tania Rispoli: Dottoranda di ricerca in Filosofia presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. Coautrice, assieme ad Augusto Illuminati, di Tumulti. Scene dal nuovo disordine planetario (Derive Approdi 2011). Collabora con le riviste «Posse», «Alfabeta», «Common». Attivista di Esc Atelier e della Lum.


Secondo appuntamento: Giovedì 29 Marzo 2012 ore 16
La psichiatria e la medicalizzazione della vita


Relatori:

  • Vincenza Pellegrino: Assegnista di ricerca nell'ambito disciplinare sps7 - sps8 (Sociologia generale e Sociologia dei processi culturali e comunicativi) presso il Dipartimento di studi politici e sociali dell'Università di Parma. Insegna Politiche Sociali presso il Corso di laurea in Servizio Sociale. Ricercatrice aggiunta presso il gruppo di ricerca ICS del Laboratorio Interdisciplinare della S.I.S.S.A (Scuola Internazionale Superiore Studi Avanzati) nell'ambito della sociologia della scienza, dove insegna Metodologia della ricerca sociale all'interno del master biennale di alta specializzazione nell'ambito della comunicazione scientifica.
  • Augusta Nicoli: Psichiatra e psicologa sociale, lavora all’Agenzia Sociale e Sanitaria della Regione Emilia Romagna dove è responsabile dell’Area “Comunità, Equità, Partecipazione“. E’ autrice di numerose pubblicazioni sui servizi sanitari, il welfare di comunità, la progettazione partecipata. È stata professoressa a contratto presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Parma del corso in Psicologia di comunità e del corso Elementi di organizzazione dei servizi sociali. È coautrice, insieme a Vincenza Pellegrino, del volume L’empowerment nei servizi sanitari e sociali Tra istanze individuali e necessità collettive.

Terzo appuntamento: Giovedì 19 Aprile 2012 ore 16
Il controllo dei flussi migratori, i confini e la detenzione dei corpi migranti


Relatori:

  • Nadia Monacelli: Docente di Psicologia dei gruppi e gestione dei conflitti presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Parma. Tra le sue pubblicazioni: Maternità e cambiamenti corporei: le parole delle altre per dirlo. II Giornate di studio GDG: Questioni sul corpo in psicologia sociale (Monacelli N., Zapponi S., Caricati L.,2010).
  • Alvise Sbraccia: Ricercatore presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bologna. Ha conseguito la laurea in Scienze Politiche (indirizzo politico sociale) presso l'Università di Padova; Dottore di ricerca in Sociologia dei fenomeni culturali e dei processi normativi, presso l'Istituto di Sociologia dell'Università di Urbino. Ha inoltre svolto attività di ricerca presso il Dipartimento di Sociologia dell'Università di Padova. Tra i suoi lavori: Sociologia della devianza e della criminalità (ed. Laterza – 2010), Migranti tra mobilità sociale e carcere. Storie di vita e processi di criminalizzazione (Ed. Franco Angeli – 2007).

Quarto appuntamento: Mercoledì 02 Maggio 2012 ore 16
Il carcere come dispositivo di disciplinamento


Relatori:

  • Massimo Pavarini: Professore Ordinario di Diritto Penale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bologna. L'attività scientifica si è prevalentemente indirizzata nelle seguenti aree tematiche: sociologia del controllo sociale; sociologia della pena; sentencing e potere discrezionale; rapporti tra scienze giuridico-penali, criminologiche e politiche criminali; rapporti tra psichiatria e sistema della giustizia penale; politiche e azioni di prevenzione; ricerche empiriche di vittimologia e di rappresentazione sociale della devianza.
  • Marco Deriu: dopo una laurea in Scienze politiche all'Università di Bologna, ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Sociologia presso l'Università di Parma. Attualmente è Ricercatore in “Sociologia dei processi culturali e comunicativi” presso il Dipartimento di Studi Politici e Sociali e docente di “Sociologia dei processi culturali e comunicativi” per la Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università di Parma.

Quinto appuntamento: Giovedì 10 Maggio 2012 ore 16
Dispositivi di disciplinamento dei corpi e della sessualità. Il corpo degenere e la teoria Queer


Relatori:

  • Marco Deriu: Dopo una laurea in Scienze politiche all'Università di Bologna, ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Sociologia presso l'Università di Parma. Attualmente è Ricercatore in “Sociologia dei processi culturali e comunicativi” presso il Dipartimento di Studi Politici e Sociali e docente di “Sociologia dei processi culturali e comunicativi” per la Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università di Parma. Componente dell’associazione nazionale Maschile plurale.
  • Angela Balzano: Dottoranda di ricerca in Diritto e Nuove Tecnologie, con un progetto di ricerca dal titolo “Normare la vita. Biocontrollo e nuove tecnologie”, presso il Cirsfid di Bologna. Ha frequentato il corso di laurea triennale in Filosofia alla Federico II di Napoli, in cui si è laureata con l’elaborato dal titolo “La categoria di Bio-politica in M. Foucault”. Ha frequentato poi il corso di laurea magistrale in Filosofia all’Alma mater di Bologna, dove ha discusso la tesi di laurea dal titolo “Genealogia di un’autonoma costituzione della soggettività” con la Prof.ssa Carla Faralli in cotutoraggio con Rosi Braidotti. Ha studiato al Centre for the Humanities di Utrecht, di cui è Direttrice Rosi Braidotti.
  • Porpora Marcasciano: Laureata in Sociologia, lavora a Bologna come operatrice e consulente nei progetti sulla prostituzione, vicepresidente del MIT (Movimento Identità Transessuale). Cura il Centro di Documentazione del MIT. Ha effettuato numerose ricerche sulla realtà transessuale, ha pubblicato vari articoli, tra cui Transessuali, transgender o degenerate: i corpi del reato,e il libro Tra le rose e le viole.

Sesto appuntamento: Giovedì 24 Maggio 2012 ore 16
Oltre i confini della precarietà: i diritti di cittadinanza, il welfare e il reddito di esistenza


Relatori:

  • Ferruccio Andolfi: Insegna Filosofia della storia all'Università di Parma. Si occupa dei rapporti tra umanesimo e individualismo con particolare riguardo alla storia del pensiero del secolo XIX. Ha curato edizioni italiane di Feuerbach, Marx, Guyau e Simmel. Ha pubblicato tra l'altro: L'egoismo e l'abnegazione. L'itinerario etico della sinistra hegeliana e il socialismo (1983) e Figure d'identità. Ricerche sul soggetto moderno (1988). Dirige «La società degli individui», quadrimestrale di teoria sociale e storia delle idee.
  • Paolo Do: Dottore di ricerca presso il Dipartimento di Business and Management della Queen Mary University of London. Si occupa di tematiche relative alla formazione e al mondo del lavoro di cui scrive per siti e riviste. Autore di “Il tallone del drago. Lavoro cognitivo, capitale globalizzato e conflitti in Cina” Derive Approdi, 2010.
  • Alberto De Nicola: Dottore di ricerca presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università La Sapienza di Roma. Tra i promotori della Legge Regionale del Lazio sul “reddito minimo garantito”.

 

Il seminario è composto da sei incontri della durata di 3 ore ciascuno per un totale di 18 ore.

Gli incontri si svolgeranno nel secondo semestre dell’a.a. 2011-2012 dal 1 marzo al 17 maggio 2012, nell'aula C presso la Facoltà di Lettere e Filosofia in via D’Azeglio a Parma.

Parallelamente agli incontri seminariali, si svolgeranno presentazioni di libri, fumetti, film, documentari, mostre e dibattiti all'interno di Art Lab in Borgo Tanzi 26.
 Qui il programma: 

http://www.unicommon.org/index.php?option=com_content&view=article&id=3482:parma-out-of-control&catid=90:eventi&Itemid=285 

Per informazioni: Associazione studentesca di promozione sociale Generazioni Precarie :: This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it

Last Updated ( Friday, 06 April 2012 10:13 )  

Europa e cittadinanza